Migliori Musei a Bangkok da visitare con la famiglia

I musei di Bangkok sono un buon modo per conoscere l'affascinante patrimonio culturale di Bangkok senza doversi annoiare. Se vuoi saperne di più assicurati di controllare questo articolo!

Tabella dei contenuti

Bangkok trasmette immagini di bancarelle di cibo, di strada affollate, tuk-tuk in corsa e bar eleganti sui tetti della citta’. I musei a Bangkok sono una cosa che a volte viene trascurata, che è assolutamente da vedere. Date un’occhiata ai seguenti migliori musei di Bangkok per avere un’idea di cosa vedere durante il vostro prossimo viaggio.

Musei a Bangkok – Museum of Siam

Sebbene il Museum of Siam sia ospitato in una grande villa neoclassica, non è la tipica mostra di manufatti storici e manichini polverosi che ci si aspetterebbe di trovare in una simile struttura storica.

La prima cosa che appare è un grande “nastro” di bronzo nel cortile anteriore. Trombe delle scale in legno, piastrelle in ceramica e colonne vecchio stile contrastano con l’arte decisamente contemporanea e la tecnologia all’avanguardia nella sala di ricevimento. Ovunque guardiate, i due elementi coesistono in perfetta armonia, poiché i designer colgono ogni opportunità per sfidare gli stereotipi su cosa dovrebbe essere un museo.

Museums in Bangkok

Il nastro di bronzo visto all’esterno penetra quasi nella sala di ricevimento dell’edificio, da una parete all’altra emergono le parole “Cosa significa essere tailandese?” scritto in lettere luminose rosse sui muri del museo. Il museo è interamente dedicato al concetto di “Thainess”, dalle origini del popolo thailandese, con un focus sull’evoluzione della sua cultura e delle sue tradizioni.

È fatto eccezionalmente bene. Il nastro gigante noto come The Roong sembra aver attraversato il muro per diventare un lungo schermo panoramico sul quale vi verrà chiesto di guardare un film una volta raggiunta la prima stanza. Questo film vi immergerà nello spirito thailandese attraverso immagini fantasiose e spesso provocatorie. Dissolverà tutte le rimanenti preoccupazioni di musei noiosi in quanto questo museo offre capolavori ben eseguiti con tecnologie all’avanguadia. Dopo soli 10 minuti intensi, sarete mentalmente preparati a godervi le molte altre sorprese del Museo del Siam.

Punti salienti del Museo Siam

Dall’inizio del regno di Ayutthaya alla vita di tutti i giorni, alla cultura thailandese, alle battaglie, al buddismo e infine il rapido ingresso nel mondo moderno, il museo vi mostra tutte le cio’ che e’ collegato alla Thailandia. Ogni stanza è squisitamente decorata e i numerosi display interattivi possono far volare il tempo.

Se la prima sezione della mostra del Museo del Siam tende ad essere un po “classica”, le cose iniziano a cambiare quando la Thailandia inizia a seguire lo stile occidentali. L’esposizione diventa ancora più creativa da lì: percorrerete spirali di schermi televisivi che trasmettono l’evoluzione dei programmi televisivi thailandesi nel tempo, dopodiche’ potrete spostarvi in un elegante “Bangkok Café” degli anni ’60 dove potrete sedervi o mettervi dietro il bancone. Gli adolescenti non possono smettere di fotografarsi a vicenda in questa stanza luminosa con un’auto parcheggiata di fronte.

Museo Siam dall’esterno

Non andate finché non avrete camminato nel negozietto vicino al negozio di souvenir. A prima vista, sembra che qualche imprenditore sia riuscito a intrufolarsi con il suo negozio nel museo, il negoziante, d’altra parte, risolverà il mistero per te: fa tutto parte dello spettacolo. Tutti gli ingredienti prodotti in Thailandia dal passto sino ad oggi, insieme a come e perché sono stati fatti, sono elencati e descritti. All’improvviso, potreste acquisire una nuova prospettiva sui fagioli fermentati. Mentre vi preparate a lasciare il “negozio”, la ragazza vi chiamerà e vi inviterà ad entrare nel suo “frigorifero”. A questo punto potreste fuggire o ridere. Andate dentro! Questo è l’ingresso alla mostra successiva (e finale), in un ristorante europeo su vasta scala completo di lampadari e cameriere. Non c’è niente da mangiare qui; invece, potrete ammirare le esposizioni di cera di una varietà di piatti thailandesi e scattare foto.

Il Museo del Siam è una mostra creativa ed anche se i musei non sono normalmente nel vostro itinerario di vacanza, è un modo perfetto per conoscere lo spirito e la cultura della Thailandia senza annoiarsi. È anche una buona aggiunta a una gita di un giorno in questa parte di Bangkok perché è vicino a Wat Pho ed al mercato dei fiori di Bangkok.

Bangkokian Museum

Bangkokian Museum Garden

Il Bangkokian Museum è un po ‘fuori mano, potrebbe essere una gemma nascosta composta da molte case intime e affascinanti costruite negli anni ’30. Il complesso è stato meticolosamente conservato e mantenuto, offrendo ai turisti uno sguardo alla vita nella borghesia thailandese di quasi un secolo fa. Una struttura più piccola e moderna ospita vecchie immagini di Bangkok, oltre a una collezione eclettica di manufatti e oggetti. Non è insolito essere l’unica persona nel museo.

Il Tilleke & Gibbins Museum of Counterfeit Goods

Questo è un museo dedicato alle merci contraffatte ospitato al 26 ° piano della Supalai Grand Tower, condivide un piano con i suoi fondatori, Tilleke & Gibbins, un grande studio legale. È nascosto lontano dal centro della città, quindi non lo troverete facilmente per caso. La mostra presenta 500 pezzi contraffatti, dall’abbigliamento al cibo, ad i farmaci, che sono stati sequestrati. È bello da vedere, ma c’è una ragione più importante dietro tutto ciò: sensibilizzare il pubblico in merito alla violazione del copyright. Potrebbe essere una bella esperienza se siete in zona.

Tilleke Museum counterfeit goods

Museo Nazionale di Bangkok

La più grande collezione di arte e manufatti locali della Thailandia è esposta presso il Museo Nazionale di Bangkok. Il museo, fondato dal re Rama V, è ospitato nell’ex palazzo Wang Na del XVIII secolo a Phra Nakhon. Wat Phra Kaew ed il Palazzo Reale sono entrambi raggiungibili a piedi, quindi potrete facilmente combinare una gita di un giorno presso entrambe le destinazioni mentre siete a Bangkok.

Bangkok National Museum

Punti salienti del Museo Nazionale di Bangkok

Le mostre del Museo Nazionale di Bangkok sono suddivise in 12 sale, ciascuna con display interattivi in ​​inglese. Si possono vedere le reliquie del regno di re Rama IV, che hanno attraversato le epoche di Sukothai e Rattanakosin.

Dai periodi Sukhothai e Ayutthaya al nuovo regno thailandese, la collezione di archeologia e storia dell’arte mostra reperti della preistoria thailandese. Armi cinesi, pietre preziose, maschere Khon, ceramiche, tessuti e strumenti musicali tradizionali del sud-est asiatico sono tra i punti salienti della collezione di arti decorative ed etnologiche. In diversi giorni della settimana vengono offerti tour gratuiti in inglese, tedesco, francese e giapponese.

Museo Baan Kukrit

La casa e’ il museo ed è uno dei luoghi più interessanti da visitare di Bangkok. Baan Kukrit, è raramente visitata dai turisti. Questo luogo tranquillo non è solo un’incredibile oasi verde, ma è anche un gioiello architettonico, un museo educativo e un ottimo posto dove trascorrere un pomeriggio. Kukrit (artista, proprietario di un giornale, giornalista e primo ministro, tra le altre cose!) ha costruito la sua casa storica a Bangkok da cinque case tradizionali tailandesi che sono state completamente demolite, trasportate e riassemblate nel sito attuale. L’architettura classica thailandese è presente nelle case, che hanno un piano terra aperto, lussureggianti giardini in stile Khmer, uno stagno di loto e alberi mai dat in miniatura scolpiti simili ai bonsai giapponesi. La Kukrit House è una tappa obbligata per chi è interessato a vedere la splendida casa di una delle persone più straordinarie della Thailandia.

Baan Kukrit Museum

Prendete la BTS per Chong Nonsi e camminare verso sud su Narathiwas Road, attraversare Sathorn e poi svoltare a sinistra su Narathiwas Soi 7, che porta a Prapinit, è il modo migliore per arrivare alla Kukrit Home. È anche molto vicino a Suan Phlu, una zona moderna e vivace vicino al quartiere degli affari di Bangkok

Musei eccentrici di Bangkok – Museo di Patpong

Questo è un museo unico, Michael Messner, un australiano che possiede due ristoranti nella famosa zona, è il cervello dietro il Museo di Patpong. Messner ha sposato una donna thailandese nel 2001 e si è trasferito a Bangkok. La gente del posto che è venuta a cenare nei suoi ristoranti gli ha insegnato molto su Patpong. Messner, figlio di un artista e abile curatore di arte thailandese e straniera, è rimasto così sorpreso dal passato di Patpong che ha deciso di creare una casa per questi inestimabili ricordi vecchi di decenni.

Patpong Museum Interiors

Il museo si trova al secondo piano del Black Pagoda, quando i visitatori entrano per la prima volta nel museo, vengono trasportati indietro nel tempo in cui Patpong era una vasta piantagione di banane. Sono in mostra le fotografie ed i dettagli su Luang Patpongpanich – ex Tun Poon, un immigrato cinese di Hainan che acquistò la terra e fondò una piantagione di banane – così come un modello di Patpong negli anni 40’.

La seconda stanza contiene il racconto della svolta di Patpong. Lo zio di Luang, Udom Patpongpanich, ha portato investitori dagli Stati Uniti, dando inizio all’occidentalizzazione dell’area. In questo spazio sono esposti oggetti da collezione di aziende internazionali come IBM, Shell e Caltex, nonché di compagnie aeree come Pan Am e Qantas. In un piccolo teatro viene proiettato anche un film di 13 minuti sulla guerra del Vietnam.

Patpong è diventata più conosciuta tra i visitatori e le celebrità di tutto il mondo dopo l’arrivo di società e investitori americani. Di conseguenza, pub, discoteche e ristoranti sono sorti lungo le strade della città.

I visitatori possono fare una passeggiata per Patpong e dare un’occhiata più da vicino ad alcune delle attrazioni più famose della città. Il Wall of Fame, uno schermo interattivo che consente ai visitatori di utilizzare un tablet per sfogliare le fotografie delle celebrità che hanno visitato Patpong, è un altro punto culminante. Alcune celebrita’ includono David Bowie, Kylie Jenner e Hugh Grant.

Alla fine potrete  accedere alla sezione “più selvaggia” del museo. Tutto ciò che hai sentito su Patpong è in mostra in questa stanza finale, incluso spettacolo di ping pong, club fetish e BDSM e trans femme fatale. Di conseguenza, preparatevi. Patpong è avvolta in una quantità indescrivibile di mistero e oscurità, travestito da intrattenimento e svago. Questo museo, è uno sforzo per decostruire gli stereotipi negativi del quartiere e mostrare come, al suo centro, sia un luogo storico affascinante e di lunga data.

Il biglietto d’ingresso al museo è B250, include una visita guidata, un drink gratuito e cuffie con narrazioni multilingue. Le prime tre sale sono riservate ai visitatori di età inferiore ai 18 anni.

Museo dei preservativi di Bangkok

Musei a Bangkok

Questo divertente museo è ospitato sul terreno del Ministero della Salute Pubblica, consente ai turisti interessati di controllare gratuitamente una vasta selezione di diversi profilattici in gomma. Preservativi di varie etichette, dimensioni, colori e sapori sono mostrati in armadietti di vetro trasparente. In mostra il primo preservativo prodotto al mondo, così come i preservativi femminili. Il vero divertimento, però, inizia dietro il museo nella sala prove di qualità e resistenza. Guardate fino a che punto può allungarsi un preservativo attraverso un computer con dispositivo di gonfiaggio automatico per emozioni a basso costo.

Condividi questo articolo:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere i nostri articoli e scoprire il meglio che Bangkok può offrire